Questo mese parliamo di…. shopping e di come scegliere la giusta scarpa da golf.

Con l’aiuto della classifica annuale di Golfmonthly analizziamo i principali modelli sul mercato del 2022.

Sciegliere la giusta scarpa da golf è essenziale, i kilometri da percorrere in campo sono tanti e il confort, insieme alla stabilità, devono fare da padroni nell’indirizzare la vostra scelta.

Prima di acquistare una scarpa da golf fatevi tre domande:

  • preferite i soft spikes agli spikes veri e propri?
  • soffrite di qualche malessere ai piedi (leggi fascite plantare)?
  • qual è il momento dell’anno in cui la userete di più?

Come sapete le scarpe da golf sono prodotte in modelli estivi e invernali, generalmente, quelli invernali sono più strutturati e prediligono gli spikes oltre che colori più scuri.

Per rispondere alla prima domanda è essenziale valutare su che tipo di campo giocate più spesso, ci sono salite e discese?

Se sì, gli soft spoikes sono poco indicati perchè possono risultare scivolosi a danno del vostro swing.

Se invece, soffrite di fascite plantare fate attenzione allo spessore della suola e alla soletta interna, la soletta deve essere estraibile in modo da poter essere sostituita da un vostro eventuale plantare e la suola non deve essere piatta e sottile ma spessa e anatomica in modo da favorire la camminata e lo scarico corretto delle pressioni sulla pianta del piede.

Ecco Biom H4

Soft spikes

Tra le scarpe soft spikes degne di nota, al primo posto troviamo sicuramente la Ecco Biom H4, scarpa waterproof, estremamente confortevole e traspirante, dal look sportivo, dotata di suola TRI-FI-GRIP™ di ECCO che assicura prestazioni zonali versatili attraverso tre segmenti; uno per la stabilità, un altro per la durata e un terzo per il supporto rotazionale.

Al secondo posto troviamo un marchio storico delle calzature da golf che negli ultimi anni si è fortemente rinnovato pur mantenendo alcuni prodotti della linea classica, sto parlando di Foot Joy e delle Fuel che con il loro look stiloso e atletico garantiscono ottima trazione e resistenza all’acqua. Questo modello è estremente versatile, può essere indossato in tutte le stagioni, la mascherina sintetica le rende resistenti e facili da pulire e la schiuma Stratolite è progettata per offrire un’ammortizzazione leggera e garantire il massimo comfort e la massima camminabilità round dopo round.

Foot Joy Fuel

Spikes

Nella classifica delle scarpe con gli spikes, ottime, come detto, per le condizioni invernali, troviamo le Hovr Drive della Under Armour, che a guardarle bene non offrono chissà quale linea ma garantiscono un’ottima stabilità che unita alla leggerezza e al confort le piazzano all’apice di questo segmento. Anche se i colori disponibili non sono molti, la microfibra Clarino garantisce leggerezza e piedi asciutti in ogni condizione.

Hovr Drive

Se la linea dell’Under Armoor non vi fa impazzire, una valida alternativa è la ZG21 dell’Adidas.

La ZG21 si colloca tra le più comode calzature da golf mai realizzate prima, pesa solo 368 grammi e da questo punto di vista polverizza tutte le sue dirette concorrenti.

L’intersuola ibrida Lightstrike e Boost carica ogni passo di energia senza sacrificare la leggerezza. La tomaia impermeabile mantiene i piedi asciutti anche in condizioni di umidità. E’ doveroso sottolineare che questo modello è realizzato con materiale riciclato come prova tangibile dell’impegno di Adidas nella lotta all’inquinamento causato dalla plastica. Il 20% dei componenti utilizzati per la tomaia è stato realizzato con almeno il 50% di materiale riciclato.

Adidas ZG21

Fascite plantare

Se invece le scarpe sono per voi un argomento molto delicato perchè soffrite di fascite plantare la Ecco Biom H4, della quale abbiamo parlato più sofra è la scarpa giusta anche per questo tipo di problemi. E’ vero che questp modello ha un costo più alto della media ma il prezzo è assolutamente congruo con la qualità del prodotto offerto.

Se la Biom H4 non vi convince, la Codechaos dell’ Adidas è una valida alternativa, la tomaia in tessuto impermeabile e la soletta INSITE® dotata di ammortizzazione Fitfoam rende questo modello spikeless integrato con l’intersuola Boost con tecnologia stabilizzante Torsion X-Bar, una scelta comoda e più che indicata per contrastare la fascite plantare.

Per saperne di più sulla fascite plantare leggi qui https://www.giuliafranchinigolf.com/2014/06/22/fascite-plantare-un-fastidioso-problema-da-evitare/

Adidas Codechaos

Tanti auguri giuliafranchinigolf!

Il mio blog compie 10 anni! 
Iscriviti alla newsletter e riceverai il 10% su una lezione individuale.

Privacy

Iscrizione avvenuta con successo!