Sta per iniziare la nuova stagione!

Siete pronti? La maggior parte dei golfisti medi tiene la sacca in garage almeno fino ad Aprile convincendosi che fuori fa freddo e che le belle giornate d’inverno non sono certo da passare in campo pratica.

Ed ecco che in un batter d’occhio arriva Aprile, dove l’aria più mite e l’allungarsi delle ore di luce invitano il mio amico, golfista medio, ad uscire in campo… spesso senza neanche passare per il campo pratica. Via diretto!

Tutto bene (si fa per dire) ma in club house non si sentono altro che lamentele “era una bella giornata ma ho fatto troppi slice” oppure ” il campo è in ottime condizioni ma ho fatto 42 putt” .

La voglia di giocare è tanta ma la delusione lascia sempre l’amaro in bocca.

Spesso capita, anche, che la prima uscita in campo sia fantastica, malgrado il lungo tempo passato senza giocare, il mio amico golfista medio, vede la “Madonna” ( non si è mai capito se sia la cantante dimenarsi sul palco o la Santa Maria, fate un pò voi) che in gergo golfistico significa aver giocato come Tiger.

Sicuramente quando questo succede, il giocatore è sceso in campo con la voglia di divertirsi e senza pensare troppo al gesto tecnico cosichè il corpo risponde senza i limiti del cervello e fa quello che si ricorda.

Ma la “visione” dura poco, la seconda volta, nell’illusione di ripetere la sensazionale performance della prima uscita, ritornano a prendere forma gli errori tecnici, le cattive abitudini si accentuano ed ecco che il mio amico, golfista medio, torna a casa sconsolato, pensando….: ” che sport strano è il golf”.

Per evitare di litigare con il golf a stagione inoltrata, raccogliendo frustazioni e divertendosi poco, dovreste smetterla di fare sempre lo stesso errore.

Non mi riferisco a quello tipico del vostro swing … ma a quello che fate rimanendo troppo tempo lontano dal golf.

La mossa vincente, per essere pronti a primavera, è sfruttare questi due mesi di fine inverno (Febbraio e Marzo) per togliere la ruggine dei mesi invernali, dove tradizionalmente, si gioca meno; vuoi per l’accorciarsi delle giornate, vuoi per il clima rigido e la probabile neve, vuoi perchè subentra un pò di stanchezza e pigrizia che rendono invogliante qualsiasi attività indoor.

Quest’anno provate a non ripetere il solito errore, per godervi al massimo la prossima stagione è importante mettersi in forma adesso, non serve fare chissà cosa, serve prendere la sacca dal garage, venire al golf e frequentare per un paio di settimane il campo pratica.

La prima volta fatelo da soli, per riprendere confidenza con il gesto, e l’attrezzatura poi, se vorrete, chiedere un aiuto all’occhio clinico di una/un professionista che potrà senz’altro aiutarvi a raggiungere presto il vostro stato di forma.

Quanto più piacevole sarebbe giocare, se iniziaste ad allenarvi adesso?

Quanto tempo risparmiereste per entrare in palla? Molto, sicuramente.

Una cosa è certa, prima iniziate prima porterete in campo il vostro swing migliore!

Quindi….ci vediamo in campo pratica.

Tanti auguri giuliafranchinigolf!

Il mio blog compie 10 anni! 
Iscriviti alla newsletter e riceverai il 10% su una lezione individuale.

Privacy

Iscrizione avvenuta con successo!