Nel gioco del golf, una delle prime regole di etichetta, è quella di rimettere a posto le zolle che si staccano durante il colpo.
E’ una regola fondamentale che permette a tutti di ritrovare il campo giocabile e di non trovarsi un lie “complicato” da gestire, se la palla finisce proprio dentro quel famoso divot non riparato.

Non pensate che sia impossibile che la vostra palla finisca proprio lì, è molto più probabile di quello che pensate. Quindi il ragionamento “non rimetto a posto la zolla perchè, tanto, non ci finirà mai nessuno” è solo espressione di pigrizia.
La zolla non si ripara solo per garantire il percorso giocabile ma anche per riparare i danni fatti al manto erboso. Provate a pensare se le zolle non venissero riposizionate che bel fairway ci troveremo a giocare, per non parlare delle aree introno ai greens. Quindi, riparate sempre e comunque le zolle ovunque le facciate.

Detto questo, vediamo come eseguire un approccio con la palla infossata nella zolla.
Per prima cosa tenete in considerazione che se avete la buona abitudine di praticare il gioco corto, abituatevi a scegliere lie difficili, questo è il vero allenamento. Così facendo, vi preparerete a gestire situazioni diverse che vi possono accadere in campo, diventando abituati a giocare la palla da lie non ottimali.
Poniamo che dobbiate fare un colpo corto, diciamo 30 mt. con la palla dentro una zolla profonda.
Per prima cosa la scelta del bastone da giocare dipende dalla distanza che dobbiamo far percorrere alla palla. In questo caso un sand è più che sufficiente meglio se con poco bounce.

Posizionate la palla verso la punta del bastone, in modo che l’angolo di discesa del bastone sia più verticale. All’address portate verso l’alto le mani in modo che il bastone sia appoggiato principalmente in punta.
Tenete leggermete il peso nel vostro front foot (piede sinistro per i destri) per tutta la durata del colpo.
A questo punto portate le mani davanti alla testa del bastone e senza caricare i polsi eseguite un piccolo chip in modo da riportare la testa del bastone sulla palla nella stessa posizione in cui è partita. La posizione della testa del bastone vi aiuterà a far partire la palla senza che il bastone si incastri dentro la zolla.

Il colpo prodotto non sarà alto, la palla tenderà a schizzare dalla faccia del bastone liberandosi dal divot. Una volta presa confidenza con la tecnica del colpo potete provare anche a variare la distanza e cambiare bastone così da prendere confidenza con il volo che la palla restituisce.

Guarda il video per vedere il colpo.
Buon divertimento e buona pratica!

Tanti auguri giuliafranchinigolf!

Il mio blog compie 10 anni! 
Iscriviti alla newsletter e riceverai il 10% su una lezione individuale.

Privacy

Iscrizione avvenuta con successo!