Il gioco corto e’ spesso ostico per i golfisti alle prime armi.

Il motivo sta nel fatto che lo swing richiede ritmo e non consente, per la sua breve durata, di eseguire compensazioni.

Inoltre non solo lo short game richiede una certa confidenza con il bastone che si ha in mano ma più i colpi sono corti e più aumenta il rischio di sbagliare, l’ansia di non riuscire a prendere la palla aumenta e, i giocatori meno esperti, tendono ad azionare i polsi cercando di mandare la palla per aria, affidandosi quindi ai muscoli piccoli del corpo.

In questo articolo vi spiegherò come produrre un colpo d’approccio efficace per piccole distanze (massimo 20 mt).

Per prima cosa quando siete intorno al green valutate il lie della palla e la distanza che vi separa dalla buca, attenzione però, calcolate che la palla non dovrà fare il primo rimbalzo in buca ma un po’ prima e dovrà avvicinarsi alla buca rotolando sul green, quindi, prima di giocare valutate le pendenze del terreno.

Il lie influenzerà la scelta del bastone, se la palla e’ incastrata nell’erba intorno al green giocate un bastone con poco bounce in modo da non farlo scivolare troppo sull’erba ma piuttosto scavare un po’ il terreno così da vincere la resistenza dell’erba folta intorno alla palla.

Ricordatevi che ogni colpo d’approccio e diverso dall’altro proprio per le molte variabili che riguardano il lie della palla e il green.

Per produrre un colpo semplice e ripetitivo addressatevi sulla palla con la palla in centro ai piedi, le spalle parallele al terreno e grippate il bastone (pitch, sand o 50/52 gradi a seconda della distanza e del lie della palla) un po’ più corto.

Immaginate di disegnare con le braccia e il bastone una “Y”.

A questo punto, mantenendo i polsi fermi, ruotate le spalle mantenendo il peso del corpo a sinistra, lasciate che la faccia del bastone lavori attraverso la palla senza azionare i polsi e tentare di buttare la palla per aria.

Il bastone con il suo loft farà volare la palla in aria senza che dobbiate fare nulla, mantenete sempre compatta la “Y” senza permettere che la testa del bastone superi le mani all’impatto con la palla e la faccia del bastone si chiuda.

Provate a eseguire lo stesso colpo con bastoni diversi, e notate come varia il comportamento della palla così da prendere confidenza con diverse traiettorie di volo della palla.

Ricordatevi che questo colpo può aiutarvi fino a una distanza di una ventina di metri, oltre e’ necessario azionare i polsi e giocare un vero e proprio colpo d’approccio così da sfruttare il bastone come leva .

Clicca per vedere il video.

[wpvideo AX1fy9aM ]

Buon divertimento !

Ti piacciono i miei articoli? Iscriviti alla newsletter per riceverli direttamente sulla tua mail.Tutti i diritti riservati.

Tanti auguri giuliafranchinigolf!

Il mio blog compie 10 anni! 
Iscriviti alla newsletter e riceverai il 10% su una lezione individuale.

Privacy

Iscrizione avvenuta con successo!