Quante volte salite sul tee e pensate solo di colpire la palla in centro al fairway?

L’errore più comune che vedo fare in campo è quello di sottostimare l’importanza della strategia sin dal primo colpo della buca. Il campo è pieno di giocatori che salgono sul battitore di partenza, puntano il tee a caso e pensano di dover solo mirare in centro alla pista.

Inutile sottolineare il fatto che giocare a golf così, non è giocare a golf, o meglio, è come giocare bendati, nel golf c’è una strategia in ogni colpo, inclusi i colpi giocati dall’area di partenza.

Se volete iniziare ad usare un pò di strategia quando mettete in gioco una palla ricordatevi dei fondamentali qui sotto:

1. Durante la pratica, prima del giro, osservate il vostro volo di palla. Può succedere che non sia lo stesso del giorno/settimana prima, no panic ! images

In questi casi la scelta relativa a come giocare la palla dal tee box diventa fondamentale per non finire nei guai. Se fate hook, piantate il tee sul lato sinistro del battitore, se fate slice giocate dal lato destro in modo da, nel primo caso, aprire il lato destro della buca e chiudere l’angolo sinistro, così da favorire l’atterraggio della palla nel lato destro del fairway, e viceversa.

2.Siate sicuri di avere in mano il giusto bastone?

downloadIn un tipico campo da golf par 72, incontrerete 4 par 3. Questo vuol dire che ci saranno altre 14 buche fatte di par 4 e par 5. Per molti giocatori, questo vuol dire che andranno a giocare 14 drivers, uno per ogni buca; sfortunatamente però questo sarà un errore. Non tutti questi par 4 e 5 sono disegnati per far atterrare un driver, ci saranno fairways stretti, ostacoli d’acqua che entreranno in pista, bunkers più o meno “volabili”, fairways a “dog leg” , in tutti questi casi è meglio lasciare il driver in sacca e pensare di giocare un legno 3 o un ibrido dal tee così da controllare il colpo e “piazzare” la palla nella parte più giocabile della buca.

3. Guardate bene dove sono i guai. Giocate una buca con una fila di bunkers a sinistra?

Iniziate con il puntare il tee sul lato sinistro del tee box e mirate a destra, così vi metterete nelle condizioni di evitare i bunkers di sinistra e di mirare più facilmente a destra degli ostacoli.

4. Il vento fa la differenza!

images (10)Giocare un giro con il vento è sempre complicato, cercate di gestirlo, soprattutto se siete dei buoni giocatori in grado di lavorare il volo di palla. Se la direzione del vento è da sinistra a destra i giocatori del tour giocherebbero contro vento, cioè giocherebbero una palla in draw in modo da contrastare gli effetti del vento sulla traiettoria di volo della palla. Voi  non siete dei giocatori del tour quindi scegliete la parte destra del battitore, mirate in fairway a sinistra e lasciate che il vento riporti la palla in centro pista. Così facendo vi date il miglior angolo di gioco per gestire la situazione.

Adesso che avete rispolverato questi quattro concetti fondamentali, applicateli, di sicuro finirete meno dei guai.

Tutti i diritti riservati.

 

Tanti auguri giuliafranchinigolf!

Il mio blog compie 10 anni! 
Iscriviti alla newsletter e riceverai il 10% su una lezione individuale.

Privacy

Iscrizione avvenuta con successo!