Pga_1Quella della PGA Italiana, nel suo piccolo, è una vera e propria rivoluzione. Non è la prima associazione di golfisti professionisti ad adottarla, in Germania c’è da tempo, ma la decisione di inquadrare i propri soci (professionisti di golf) in classi di merito è il chiaro segnale di voler valorizzare l’impegno professionale di coloro che si aggiornano e premiarne i risultati d’eccellenza.

Il cambiamento era nell’aria e diventerà realtà a partire dalla fine di quest’anno.

La valutazione dei professionisti avverrà per mezzo di due tipologie di valutazioni:

  • quella inerente alla FORMAZIONE e quella relativa al MERITO.

La prima terrà conto di tutte le attività intraprese dall’associato allo scopo di migliorare la propria professionalità,  per esempio, partecipando a corsi, seminari e più in generale ad eventi che abbiano carattere formativo; mentre la seconda premierà i risultati conseguiti dagli associati attraverso la valutazione di specifiche situazioni in settori attinenti ai diversi aspetti della professionalità di un professionista di golf.

I soci PGAI con la qualifica di Effettivi, Emeriti e Vitalizi, accedono automaticamente alla selezione per appartenere alla categoria “Professionista A” o “Professionista AA”.

Il Professionista di classe A è un socio Emerito, Effettivo o Vitalizio che non ha anzianità uguale o superiore a 3 anni e/o non ha raggiunto il numero minimo di crediti formativi professionali per passare alla categoria AA.

Il Professionista di classe AA invece, oltre ad essere un socio Emerito, Vitalizio o Effettivo ed avere una anzianità uguale o superiore a 3 anni, ha raggiunto il numero minimo di crediti formativi che lo qualificano per la categoria doppia A.

Il numero minimo per di CFP (crediti formativi professionali) per il passaggio dalla categoria A alla categoria AA è stato fissato in 100 CFP ogni 3 anni, salvo essere uguale a 75 CFP per i soci che hanno compiuto il settantesimo anno di età.

La certificazione di appartenenza ad una delle due categorie sarà calcolata ogni anno dal 1 Novembre al 15 Novembre. Essendo questo il primo anno di attivazione del sistema verranno valutati i CFP conseguiti dal 01/01/2015 al 01/11/2017.

Per quanto riguarda il MERITO, cioè i risultati conseguiti dagli associati attraverso la valutazione di specifiche situazioni  in più settori attinenti ai diversi aspetti della professionalità di un professionista di golf, è utile chiarire che ci si riferisce all’attività di coaching, commercio, golf management, gioco, media, laurea, master a livello universitario e così via.

Le classi di merito sono appannaggio dei soli Professionisti AA e si suddividono nel riconoscimento in tre categorie di merito:

  • PGAI Advanced: 4 anni di anzianità minima come socio effettivo.
  • PGAI Elite: 6 anni di anzianità minima come socio effettivo.
  • PGAI Master: 8 anni di anzianità minima come socio effettivo.

La valutazione di ogni singola richiesta verrà effettuata da una speciale commissione nominata dal Consiglio PGAI, e sarà basata sulla capacità e sui risultati ottenuti nelle specifiche aree di competenza.

Non mi resta che dire: ” di PGAI ti puoi fidare!” .

 

Tanti auguri giuliafranchinigolf!

Il mio blog compie 10 anni! 
Iscriviti alla newsletter e riceverai il 10% su una lezione individuale.

Privacy

Iscrizione avvenuta con successo!