Il flop shot e il lob shot sembrano simili ma non lo sono … scopriamo insieme il perché.

Per prima cosa ciò che determina la scelta di eseguire un flop shot o un lob shot dipende dal lie della palla, se la palla giace sollevata sull’erba divertitevi a giocare un lob shot se invece è sprofondata e attorniata da erba fitta è il momento di dimostrare quanto siete bravi a giocare un flop shot.

 flopshot(Flop shot lie)      lobshot  (Lob shot lie)

Non è finita qui, la differenza tra i due tipi di colpo è determinata anche da quanto viene aperta la faccia del bastone e da quanto pulito è l’impatto tra la faccia del bastone e la palla oltre che dai motivi per i quali si sceglie un colpo   piuttosto che un altro.

Ma attenzione, una cosa vi deve essere da subito chiara… con il lob shot il contatto tra palla e faccia del bastone deve risultare assolutamente pulito mentre nel flop shot dovrete avere l’intenzione di colpire ciò che sta prima della palla.

Vediamo dunque questi due colpi nel dettaglio, iniziando dal colpo che preferisco e cioè dal lob shot.

Il lob shot è un colpo da giocare quando la palla giace quasi sospesa sull’erba, quando c’è la necessità di saltare un ostacolo alto nelle vicinanze di un green con la pin position che non dà spazio a colpi a correre. ( Per esempio per saltare un albero oppure un bunker del green con l’asta della bandiera subito dietro).

Aprite la faccia del bastone, posizionate la palla verso il vostro piede sinistro, allargate lo stance, piegate un po’ più del solito le ginocchia, raddrizzate il busto e addressatevi con le linee del corpo a sinistra dell’obiettivo, a questo punto pensate di dover far scivolare il bastone sulla suola il più possibile facendolo passare sotto la palla. Il vostro obiettivo sarà quello di produrre un colpo in cui il contatto tra la faccia del bastone sarà il più pulito possibile, club-hits-balle la faccia arrivi con la maggior quantità di loft possibile per spingere la palla in alto e produrre un atterraggio

sul green ricco di spin e con un angolo di incidenza sul terreno più verticale possibile in modo

da controllarne al massimo la distanza.

Tenete il peso a destra, questo vi faciliterà lo scivolamento della testa del bastone sotto la palla

e un angolo d’attacco più piatto, la sensazione che ho io quando faccio questo colpo è quella di sollevare in alto la palla con il palmo della mia mano destra mantenendo la faccia del bastone nella stessa posizione di partenza.

In questo colpo l’azione delle braccia deve essere ben connessa a quella del corpo e lo swing deve risultare lungo sia indietro che avanti con l’azione dei polsi che lasciano passare la testa del bastone prima delle mani all’impatto con la palla.

thPHM7QRJS Attenzione però se non avete molta dimestichezza con il gioco corto, tenere il peso a destra e far scivolare la testa del bastone sotto la palla potranno riservarvi brutte sorprese..il top può essere per voi sempre in agguato,aereo

quindi prima di portare in sacca un colpo del genere … praticatelo : )    soprattutto per abituarvi a gestire l’apertura della faccia del bastone

(intesa come aumento di loft) con la distanza che questa genera.

Un’ultima cosa …il lob shot si può giocare con il sand (56°/58°) …non occorre avere un bastone apposito!

Il flop shot è una vera propria sfida, infatti quando la palla sprofonda sull’erba ed è da essa circondata il nostro obiettivo deve essere quello di colpire l’erba prima della palla e non la palla.

Per farlo è utile aprire la faccia del bastone, mettere la palla più verso destra, il peso del corpo a sinistra e promuovere un’azione guidata maggiormente dalle braccia.

Così facendo l’angolo di discesa del bastone sulla palla sarà più verticale e vi permetterà di aggredire l’erba davanti alla palla. Una cosa non potete pretendere da questo tipo di colpo: il backspin (o meglio un elavato spin rate) quindi dovrete cercare di controllare la distanza del colpo mandando il più in alto possibile la palla.

Per aggredire il più possibile l’erba davanti alla palla avete bisogno di generare velocità, quindi caricare i polsi e ruotate le spalle, nel downswing cercate di accelerare il più possibile l’azione delle braccia, questo vi aiuterà a vincere la resistenza del lie in cui si trova la vostra palla.

Un lie di questo tipo può generare due problemi, il primo è che la testa del bastone sia rallentata dall’erba intorno alla palla e il secondo è che l’erba intorno alla palla faccia chiudere la faccia del bastone influenzando la direzione del colpo; per evitare questi due inconvenienti vi consiglio di grippare più fermamente il bastone in mano e di tenere i polsi solidi all’impatto, solo così potrete mantenere la faccia del bastone aperta e generare un colpo alto e morbido.

Buon divertimento !

 

Tanti auguri giuliafranchinigolf!

Il mio blog compie 10 anni! 
Iscriviti alla newsletter e riceverai il 10% su una lezione individuale.

Privacy

Iscrizione avvenuta con successo!