Avevo salutato Angelica Moresco lo scorso anno (vedi l’articolo del 2015) con la promessa che ci avrebbe riprovato a vincere i Campionati Europei a squadre under 18 dopo aver centrato per ben due anni consecutivi il secondo posto.

Quest’anno la ritrovo raggiante e mi racconta della vittoria agli europei a squadre più voluta di sempre, conquistata dalla squadra femminile italiana il 9 Luglio al Golf Club Oslo (Norvegia).

Angelica, dopo due anni di secondi posti,questo titolo è diventato realtà.

“Sì finalmente lo abbiamo portato a casa ! La squadra era formata da tre veterane e tre esordienti in questa competizione e dopo due anni di medaglie d’argento la voglia di vincere si è fatta sempre più grande. Quest’anno abbiamo saputo gestire al meglio le emozioni, arrivare secondi per due edizioni consecutive ci ha rafforzato e se l’anno scorso arrivare in finale è stato un risultato e ci poteva bastare, quest’anno non bastava più; la spinta per vincere è stata davvero grande. L’unità del gruppo ci ha aiutato a raggiungere questo risultato, tenendo conto che il golf è uno sport individuale e che questa competizione è una delle poche a squadre, abbiamo messo in gioco tutte noi stesse per la squadra “. Schermata-2016-07-10-alle-11.35.33

Quali sono state le emozioni dell’ultima giornata?

“Nei foursome della mattina abbiamo vinto tutti i match e questo è stato determinante perchè a quel punto, sulla carta, ci bastava portare a casa due punti su cinque nei match singoli del pomeriggio ma…. nel pomeriggio non siamo partite bene, dopo nove buche avevamo tutti i match down …. e lì ho pensato “eh no eh anche quest’anno un secondo posto !” ho portato il match alla diciannovesima buca ma l’ho perso, un match lo abbiamo vinto e ma ci mancava ancora un punto per regalarci la vittoria. La suspance è durata un bel pò, nel senso che non sapevamo come stava andando l’ultimo match e solo dopo aver finito il nostro abbiamo visto la svedese imbucare un put da tre metri e il pubblico esultare …abbiamo pensato il peggio, in realtà il put era per tenere vivo il match e portarlo avanti, alla 18, un par 4 lungo in salita con il vento contro la svedese finisce in bunker  e Alessia Nobilio prende il green e fa par…così abbiamo vinto il titolo”.

Chi è stata la prima persona che hai chiamato dopo la vittoria ?

“I miei genitori”.

Quali sono i tuoi prossimi appuntamenti golfistici?

“Tra una settimana giocherò il British Girls’ Championship, poi il Campionato a squadre Pallavicino e in fine i Mondiali under 18 in Canada”.

E i tuoi programmi per il futuro ?

“ Da Agosto 2017 giocherò per l’University of Alabama, con l’obiettivo di terminare gli studi negli Stati Uniti e giocare nell’LPGA.

A proposito di LPGA, giovedì e venerdì hai giocato in squadra con Giulia Sergas alla pro am Invitational di Asiago….

“Giulia è fantastica, ha un carattere meraviglioso perché è sempre uguale a sé stessa sia che giochi bene, sia che giochi meno bene, oltre a giocare con lei di recente ho avuto la fortuna di partecipare al suo programma “Little Sister” e di passare un’intera settimana con lei all’Evian Championship, due anni fa. Avere l’occasione di confrontarmi con lei mi ha arricchito molto soprattutto dal lato mentale, mi da sempre dei consigli molto utili su come affrontare le difficoltà. Mi sento molto simile a lei perché è una giocatrice di feeling e d’istinto e questa similitudine ci unisce molto. Le faccio il mio più grande “in bocca al lupo” per il suo appuntamento Olimpico ! sergas-moresco

(Thanks to  Federgolf  and LPGA for the pict.)

Tutti i diritti riservati.

Tanti auguri giuliafranchinigolf!

Il mio blog compie 10 anni! 
Iscriviti alla newsletter e riceverai il 10% su una lezione individuale.

Privacy

Iscrizione avvenuta con successo!